Funghi riscaldanti Dardaruga

Pubblicato da admin il

Informarsi al meglio sui migliori marchi di funghi riscaldanti è non solo utile, ma quasi necessario, al fine di acquistare un prodotto funzionale e resistente nel tempo. Per conoscere al meglio marche e caratteristiche di stufe riscaldanti a fungo è possibile consultare il sito internet Fungo Riscaldante, dove è possibile reperire tutte le istruzioni necessarie per procedere a un acquisto intelligente. In questo breve articolo invece ci concentreremo su una sola di queste marche, la Dardaruga, azienda leader nel settore molto apprezzata dai clienti.

I funghi Dardaruga a infrarossi sono funzionali e ben fatti, in grado di scaldare ambienti di media grandezza in poco tempo. Potenti ma anche regolabili, i funghi ci permettono di scaldare al meglio l’area scegliendo la nostra temperatura ideale. È possibile infatti regolare la potenza della fiamma pilota scegliendo tra due velocità, in modo da avere una maggiore versatilità di utilizzo.

La Dardaruga è molto attenta anche ai possibili consumi del fungo stesso. Questo per garantire un risparmio agli acquirenti, soprattutto nel tempo. I consumi medi nominali per questo tipo di prodotti solitamente si aggirano intorno allo 0,8 kg / h, se desideriamo scaldare un ambiente di circa 20 metri quadri. I costi di manutenzione quindi sono quasi nulli, soprattutto se confrontati con la media di mercato.

Molto spesso i funghi riscaldanti Dardaruga (essendo per la maggior parte funghi a infrarossi) sono pensati per essere usati all’esterno, in giardino o nel nostro spazio privato. Per questo motivo spesso sono realizzati con ottime materie prime, come l’acciaio. In alcuni casi la superficie esterna del fungo è verniciata a polvere epossidica, che rende il materiale resistente al forte calore che produce ma anche alle intemperie che dovrà affrontare trovandosi in balia degli agenti atmosferici. Questa è una garanzia di resistenza del prodotto, che potrà durare a lungo nel tempo. Inoltre i funghi riscaldanti per esterno Dardaruga di solito dispongono di ruote nella parte inferiore della struttura, al fine di trasportare al meglio la stufa nell’area da scaldare. Oppure possiamo riporlo al meglio dopo l’utilizzo o nelle stagioni più calde, quando non avremo bisogno che il fungo sia in funzione.