Microscopi per bambini, il peso degli accessori e dei materiali nella scelta

Pubblicato da admin il

Mai come in un microscopio, meglio ancora per bambini, gli accessori hanno un peso che fa la differenza. Certo, contano i materiali, le marche e i prezzi, ma un modello ‘nudo’ di accessori perde di appeal soprattutto se a riceverlo è un bambino o un ragazzo. Ecco perché un microscopio che sia pluri-accessoriato farà breccia nel cuore di chi lo riceve alimentando il fuoco della passione a braccetto col divertimento. I produttori più lungimiranti lo hanno capito e non commercializzano il microscopio senza un ricco kit di vetrini e provette accompagnate da strumenti utili per simulare esperienze professionali di laboratorio. Bambini e ragazzi intraprendono un percorso didattico sorprendente e affascinante, vestono i panni di scienziati e ricercatori in erba trovando nei migliori modelli una gamma di percorsi di scoperte guidate mediante la consultazioni di manuali e l’utilizzo di campioncini istologici pronti all’uso.

La cameretta si trasforma in laboratorio, la scrivania nel banco di lavoro dove tutto si svela in forme inedite e insondate, grazie al potere delle lenti che amplificano la visione dell’invisibile. I migliori brand dotano i loro prodotti di esercizi di osservazione da riprodurre in via empirica come in un’aula di biologia o di scienze applicate, dove il gioco non è solo fine a sé stesso, ma strumento di conoscenza e apprendimento, alla pari di un iter scolastico. Generalmente i microscopi per bambini si dividono in fasce di prezzo dipendenti dai materiali utilizzati nella fattura, i più economici sono quelli di plastica, gli altri in metallo costano di più in quanto più resistenti e longevi.

Se si opta per i modelli in plastica verificare sempre la presenza della certificazione ISO che mette al riparo dall’eventuale rischio di sostanze tossiche. Problemi di tossicità attengono a materiali sintetici o a prodotti di dubbia provenienza, ma il rischio non sussiste se ci si orienta da subito su modelli in leghe metalliche, oltretutto più resistenti, e di brand affidabili, reperibili su www.microscopiomigliore.it . Magari, si può partire da microscopi in plastica di fascia bassa di prezzo per testare l’interesse del destinatario, per poi passare a modelli più ‘seri’ se i piccoli si appassionano.